Autorita' Garante dell'Informazione

AUTORITA' GARANTE DESIGNA RAPPRESENTANTE IN COMITATO MEDIA DEL CONSIGLIO D'EUROPA

L’Autorità per l’Informazione della Repubblica di San Marino sarà rappresentata nel Comitato di coordinamento per i Media e la Società dell'Informazione del Consiglio d'Europa. Il Consiglio ha approvato una delibera con cui chiede l’indicazione del proprio presidente ‘pro tempore’ a sedere nell’organismo tecnico che, sotto l’autorità del Comitato dei Ministri, guida il lavoro del Consiglio d'Europa nei settori della libertà di espressione, dei media, della governance della comunicazione sotto ogni forma e di altre questioni relative alla società dell'informazione. Ciò alla luce della necessità di una sempre maggiore interconnessione e di uno scambio operativo tra l’Autorità sammarinese ed il Consiglio d'Europa, al fine di elaborare, seguire ed implementare "best practices" da poter attuare nella Repubblica di San Marino in tema di Media e di "Società dell'Informazione”. 


Nella sua seduta del 6 maggio, il Consiglio dell’Autorità Garante dell’Informazione ha dato via libera all’iscrizione al Registro delle associazioni degli operatori dell’Informazione della Unione sammarinese giornalisti e fotoreporter (USGI) e della Associazione Sammarinese Stampa Sportiva (ASSS), ed ha elaborato proprie proposte in relazione al progetto di legge sull'Informazione depositato dalla Segreteria di Stato competente. 
Il Consiglio ha quindi audito in sede formale il consiglio direttivo della Consulta per l'Informazione, cui è stata dedicata la prima audizione dei soggetti di rilievo nel campo dell'informazione in Repubblica. Prima di presentare al Consiglio problematiche e proposte, il presidente della Consulta Roberto Chiesa ha manifestato apprezzamento per l'audizione, "il primo incontro formale tra l'Autorità e la Consulta, nel segno di una positiva condivisione dei principi". Il presidente dell'Autorità Francesco Bongarrà ha ribadito la piena disponibilità del Consiglio alla collaborazione ed all'ascolto nei confronti dei giornalisti e degli operatori dell'informazione, nel rispetto dei ruoli ed a tutela del "patrimonio informazione" della Repubblica. 


Nelle proprie prossime riunioni il Consiglio audirà il direttore generale della San Marino RTV, i direttori delle testate giornalistiche registrate ed i rappresentanti delle associazioni degli operatori dell’informazione.

San Marino, 6 maggio 2022



 


<<  Torna indietro